,

Lavaggio eco lavatrice

lavaggio eco lavatrice

Fare un lavaggio eco in lavatrice costituisce senz’altro uno dei modi migliori per risparmiare sulla bolletta e rispettare l’ambiente.

Indice:

La lavatrice infatti presenta di solito un consumo energetico decisamente elevato, che cambia a seconda delle tipologie di lavaggio (in modo particolare quando è necessario utilizzare l’acqua calda).

Una soluzione a questo problema può essere rappresentata dal lavaggio eco in lavatrice, un modo senz’altro nuovo per poter lavare anche con acqua fredda ed ottenere risultati ottimali.

Lavaggio eco lavatrice: l’importanza di risparmiare

Consigli ecologici più adatti per i tuoi lavaggi eco

Per poter effettuare un lavaggio eco in lavatrice è possibile mettere in pratica alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti che possono cambiare completamente il modo di lavare e permettono di risparmiare sulla bolletta.

La prima cosa da fare è prestare attenzione ai detersivi: generalmente vengono acquistati quelli classici nei fustini, ma esistono anche quelli a ricarica.

Questi ultimi sono senz’altro più economici ed ecologici perché evitano inutili sprechi, soprattutto dei flaconi in plastica. In alternativa è possibile creare detersivi fatti in casa utilizzando una miscela di bicarbonato di sodio, sapone di Marsiglia, acqua e alcune gocce di essenza.

lavaggio eco lavatrice

Un altro modo per risparmiare e fare un lavaggio eco in lavatrice consiste nell’usare l’acqua a basse temperature, cercando di evitare il più possibile l’utilizzo di quella calda.

Il lavaggio poi deve essere effettuato riempiendo completamente l’elettrodomestico: qualora ciò non dovesse essere possibile (ad esempio quando i capi bianchi sono troppo pochi) è possibile utilizzare dei panni cattura colore, oggigiorno molto diffusi in commercio.

OZONO: LO SAPEVI CHE?

A livello alimentare, l’ozono è utilizzato per:

  • Prodotti ittici; ghiaccio ozonizzato o combinazione di refrigerazione e ozono vengono impiegati per la conservazione di pesci e crostacei.
  • Carne; l’ozono controlla efficacemente la formazione di muffe e batteri nelle celle frigorifere destinate alla conservazione delle carni.
  • Cereali; l’ozono in fase gassosa viene utilizzato per la conservazione nei silos di riso, mais, soia e grano.

Anche l’orario in cui si effettua il lavaggio è fondamentale: solitamente per ottenere un risparmio maggiore bisogna farlo nelle ore notturne mentre è consigliabile evitarlo o comunque diminuirne la frequenza in quelle diurne.

Lavaggio eco lavatrice: la soluzione ideale

La soluzione più semplice, economica ed efficiente per fare un lavaggio eco in lavatrice ed ottenere un bucato igienizzato con un risparmio di tempo ed energia considerevoli, consiste nell’adoperare l’ ozonizzatore domestico Cleanstart.

Si tratta di un prodotto innovativo che permette di avere un bucato naturale attraverso il lavaggio con ozono.

I vantaggi di Cleanstart sono davvero tanti:

  • considerevole risparmio di energia e di denaro perché non viene usata l’acqua calda
  • bucato disinfettato, pulito ed igienizzato
  • risparmio sui detersivi che non dovranno più essere acquistati
  • un unico ciclo di lavaggio senza separare bianchi e colorati
  • nessuno spreco di tempo, perché un lavaggio che di solito dura due ore si riduce solamente a trenta minuti

L’ozonizzatore domestico costituisce pertanto la soluzione più adatta per effettuare un lavaggio ecologico a portata di tutti. Rispetto ad altre soluzioni infatti Cleanstart regala capi sempre freschi, puliti, igienizzati senza dover adoperare alcun tipo di detersivo o ammorbidente ma sfruttando solamente il potere dell’ossigeno attivo.