Lavare i maglioni di lana

lavare i maglioni di lana

Come lavare i maglioni di lana senza brutte sorprese? Non sai come lavare i maglioni di lana con risultati soddisfacenti? Sei stanco di ritrovarti con pullover infeltriti o che hanno perso l’originaria morbidezza?
Probabilmente non conosci ancora la soluzione innovativa ed ecologica che ti consente di eseguire lavaggi in lavatrice rispettosi dei tessuti e dell’ambiente. Ma andiamo con ordine e scopriamo passo per passo i come lavare la lana e nello specifico i maglioni.

Indice:

Come lavare i maglioni di lana in maniera efficace

Lavare i maglioni di lana sembra un procedimento semplice, ma non è affatto così. Nella maggior parte dei casi, infatti, i comuni detergenti si rivelano particolarmente aggressivi per i capi in lana e pur azionando i programmi specifici della lavatrice e la temperatura giusta non si ottengono i successi sperati.

La lana, infatti, è una fibra tessile di origine naturale che richiede particolare attenzione e metodi professionali. Oggi è possibile evitare inutili sprechi di detergenti o di spendere soldi per il servizio di tintoria e lavare comodamente a casa i tuoi maglioni di lana senza che perdano forma, colore e consistenza.

lavare lana lavatrice

Come lavare i maglioni di lana: i metodi errati

I maglioni di lana sono capi particolari che hanno bisogno di uno specifico lavaggio. Indossare un morbido capo in lana, d’àngora o in cachemire è sempre una sensazione piacevole, nonché la scelta ideale per proteggersi dal freddo. I problemi sorgono nel momento in cui bisogna lavarli in casa. Si tratta di capi costosi e rovinarli significa dover rinunciare non solo ad un abbigliamento confortevole ed elegante per l’inverno, ma anche buttare via parecchi soldi.

Esistono diversi sistemi per prendersi cura dei vestiti in lana, ma anche i metodi della nonna possono risultare un vero fallimento, come del resto i detersivi specifici per delicati. Basta il minimo errore o distrazione per fare pasticci e dire addio al maglione preferito. In fase di lavaggio occorre considerare che la lana non tollera:

  • sbalzi termici;
  • detersivi e ammorbidenti chimici e con fosfati;
  • alte temperature;
  • palline per bucato.

Si consiglia spesso il lavaggio con bicarbonato, acqua fredda saponi neutri con conseguenze non all’altezza delle aspettative visto che, nei casi migliori, i capi restano macchiati e maleodoranti.

Solo l’ozono è un vero toccasana per i vestititi in lana ed in genere per quelle fibre molto delicate che devono essere lavate a freddo e a basse temperature. L’ozono è quindi la risposta esatta a: come lavare i maglioni di lana?

Lavaggio dei maglioni di lana in lavatrice con l’ozono

Come lavare i maglioni di lana in lavatrice? Con l’ozono! Il lavaggio con ozono, da sempre, è pacificamente noto per i numerosi vantaggi, in quanto garantisce un bucato:

  • sanificato;
  • igienizzato;
  • privo di cattivi odori.

L’ozono agisce senza l’aggiunta di detersivi e saponi, a basse temperature e con cicli di lavaggio brevi. Ecco perché viene considerato un sistema completamente ecologico e consigliato a coloro che hanno bambini, animali domestici o soffrono di allergie.

L’ozonizzazione, largamente utilizzata anche presso gli hotel più prestigiosi al mondo, elimina i contaminanti organici e inorganici, oltre ai virus, ai batteri e alle spore del bucato.

Oggi è possibile avere un ozonizzatore domestico che si adatta a qualunque modello di lavatrice e che permette di ottenere risultati altamente professionali, con un risparmio idrico ed elettrico notevole. Questo ozonizzatore si chiama Cleanstart e rappresenta la soluzione a come lavare i maglioni di lana.

 

ozono per il lavaggio della lana

Come lavare i maglioni di lana con Cleanstart

Come lavare i maglioni di lana con l’ozonizzatore domestico Cleanstart?
Basta azionare un ciclo di lavaggio breve, di appena 30 minuti, affinché Cleanstart possa trasformare l’acqua domestica in un detergente efficace a bassa temperatura.

Si precisa che Cleastart può essere usato anche dai meno esperti e da coloro che non hanno molta dimestichezza con tessuti o con il funzionamento della lavatrice, in quanto inietta automaticamente la giusta quantità di ozono nell’acqua di carico.

Le famiglie che lo hanno scelto hanno smesso di spendere denaro per acquistare i detergenti chimici per il bucato, con inevitabile risparmio sulla bolletta, visto che non bisogna più programmare la lavatrice per cicli lunghi e con alte temperature. Questo vuol dire anche dare una mano concreta all’ambiente e lavare i maglioni in lavatrice senza pensieri.